Patto Educativo di Corresponsabilità

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola primaria e secondaria di I° grado


“Predazzo-Tesero-Panchià-Ziano”

Perché la scuola possa realizzare compiutamente la sua funzione di educazione mediante lo studio, l'acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza civile, deve essere una comunità di dialogo, di ricerca e di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni.
Per far fronte a questo impegnativo e stimolante compito, l'Istituto propone, all'inizio della scuola secondaria di primo grado, a tutti gli attori che partecipano al processo educativo, nel rispetto di responsabilità e ruoli diversi, il seguente

 

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

 

Il rispetto di tale Patto costituisce la condizione indispensabile per costruire un rapporto di fiducia reciproca e per realizzare le finalità del Progetto d'Istituto.

In particolare

 

I DOCENTI SI IMPEGNANO A

  • favorire un rapporto costruttivo tra scuola e famiglia attraverso colloqui personali con i genitori e gli studenti;
  • segnalare tempestivamente alla famiglia problemi o difficoltà improvvise, assenze o ritardi poco chiari, cambiamenti repentini del comportamento e delle modalità relazionali degli alunni;
  • favorire la capacità di iniziativa, di decisione e di assunzione di responsabilità;
  • rispettare le modalità di apprendimento, i tempi e i ritmi propri di ciascun alunno;
  • incoraggiare gli studenti ad apprezzare e valorizzare le differenze;
  • informare gli alunni degli obiettivi educativi e didattici, nonché dei tempi e delle modalità di attuazione;
  • esplicitare i criteri per la valutazione delle verifiche scritte o orali e a comunicare con chiarezza a studenti e genitori i relativi risultati;
  • essere puntuali alle lezioni e precisi nelle richieste agli alunni;
  • essere attenti alla sorveglianza degli studenti in classe, durante le pause e negli spostamenti dentro e fuori l'istituto;
  • rispettare i vincoli organizzativi funzionali ad una gestione efficiente (programmazioni, verbali e adempimenti vari);
  • controllare le firme di presa visione da parte dei genitori nelle comunicazioni inviate alle famiglie;
  • non usare in classe il cellulare;


I GENITORI SI IMPEGNANO A:

  • conoscere l'Offerta Formativa e i regolamenti della scuola;
  • collaborare con i docenti, partecipando ai colloqui individuali e agli incontri scuola-famiglia organizzati nel corso dell'anno scolastico;
  • tenersi costantemente informati sull'andamento didattico e disciplinare dei propri figli;
  • informare i docenti di eventuali problematiche che possano incidere negativamente sull'andamento scolastico dello studente;
  • intervenire tempestivamente e collaborare con il Consiglio di classe nei casi di scarso profitto e/o indisciplina;
  • sostenere e controllare i propri figli perché adempiano ai loro impegni scolastici;
  • vigilare sulla puntualità e sulla frequenza, contattando eventualmente la scuola per ottenere informazioni più precise;
  • prendere visione e sottoscrivere le comunicazioni inviate dalla scuola (scioperi, assemblee sindacali ecc.);
  • giustificare le assenze.

 

LA STUDENTESSA/LO STUDENTE SI IMPEGNA A:

  • conoscere l'Offerta Formativa e a rispettare i regolamenti della scuola;
  • essere corretto/a nei confronti di tutto il personale della scuola e dei propri compagni, rispettandone la sensibilità e le diversità personali e culturali;
  • partecipare al lavoro scolastico in modo attento e costruttivo, intervenendo in modo pertinente;
  • presentarsi alle lezioni con tutti i materiali necessari e richiesti dai docenti;
  • essere puntuali alle lezioni;
  • svolgere regolarmente il lavoro assegnato a scuola e a casa;
  • usare un linguaggio consono all'ambiente educativo di cui si è parte;
  • rispettare gli spazi, gli arredi ed i laboratori della scuola;
  • non fare uso di telefoni cellulari o di altri dispositivi elettronici durante le ore di lezione.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO SI IMPEGNA A

  • stimolare e garantire il dialogo, la collaborazione e il rispetto tra le diverse componenti della comunità scolastica, favorendo un clima di serenità e fiducia reciproca;
  • cercare di cogliere i bisogni formativi degli studenti e della comunità in cui la scuola opera, per stimolare l'Istituzione a fornire risposte adeguate;
  • stimolare e valorizzare le proposte migliorative da parte della comunità educante e di chiunque operi dentro l'Istituzione scolastica;
  • salvaguardare i diritti di tutti ed esigere da tutti il rispetto dei doveri;
  • essere imparziale nel trattamento verso ogni persona che operi nell'Istituto che dirige.

 

IL PERSONALE AMMINISTRATIVO E AUSILIARIO SI IMPEGNA A

  • favorire un clima di rispetto e collaborazione tra tutti i soggetti che operano nella scuola;
  • garantire il necessario supporto alle attività didattiche, secondo le specifiche competenze;
  • segnalare ai docenti e al dirigente scolastico eventuali problemi rilevati;
  • svolgere un indispensabile ruolo di presidio e vigilanza della scuola e degli spazi limitrofi a tutela degli alunni;
  • svolgere il lavoro assegnato con puntualità e precisione;
  • essere disponibile e cortese nelle relazioni con il pubblico.

 

Letto e approvato in data _________________


II genitore ____________________________


Lo studente ___________________________


Il Dirigente
(in rappresentanza di tutti i docenti e del personale non docente)

Altro in questa categoria: « Diritti e Doveri Organo di Garanzia »